Vai al contenuto principale

La Valle d'Aosta e l'Europa

Logo Europa

Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR)

In questa sezione trovi le informazioni utili e la documentazione per cogliere le opportunità offerte dalla nuova programmazione della Politica Agricola Comune 2023/2027 e per rimanere aggiornato sugli interventi ancora attuati del Programma di sviluppo rurale 2014/2022.

Il Complemento Regionale della PAC 2023/2027

Cos'è

Il “Complemento Regionale per lo Sviluppo Rurale del Piano strategico della PAC 2023/2027” (CSR 23/27) è il riferimento della nuova Politica Agricola Comune e contiene tutto ciò che riguarda gli interventi che saranno attuati in Valle d’Aosta a sostegno dei settori agricolo e forestale per lo sviluppo delle aree rurali.

A differenza del passato, quando la programmazione dei fondi europei è stata attuata attraverso Programmi di sviluppo rurale regionali (PSR), ora l’unica base giuridica per il sostegno delle risorse dell’UE allo sviluppo rurale è il Piano Strategico Nazionale (PSN), che contiene le modalità con le quali ogni Stato membro intende conseguire gli obiettivi della nuova PAC indicati dall’Unione Europea. Per l’Italia, il Piano Strategico Nazionale è stato redatto dal Ministero della politiche agricole alimentari e forestali attraverso il confronto con tutte le Regioni.

Per la regionalizzazione degli interventi, ogni Regione ha poi costruito un “complemento regionale” al PSN, il CSR appunto. Il CSR non assume nuove scelte rispetto al PSN, ma indica come la strategia nazionale sarà attuata a livello regionale. Il CSR della Valle d’Aosta evidenzia quindi la specificità delle scelte attuate per la nostra regione e i fattori che assicureranno l’attuazione efficace e efficiente degli interventi, come le priorità territoriali e settoriali, i principi di selezione, le specifiche tecniche dei criteri di ammissibilità, le modalità e il cronoprogramma di attuazione.

Le risorse a disposizione per il finanziamento degli interventi del CSR, nel quinquennio 2023-2027, sono pari a 91,845 milioni di euro e sono cofinanziate dal fondo FEASR per 37,381 milioni di euro (40,7%) e da risorse Stato-Regione per 54,464 milioni di euro, di cui il 70% sarà assicurato dal cofinanziamento statale (38,125 milioni di euro) e il 30% da quello regionale (16,33 milioni di euro).

Ma qual è stato l’iter che ha portato alla definizione della Politica Agricola Comune 2023/2027, a livello di Unione Europea e poi in Italia, e alla regionalizzazione degli interventi nella nostra regione?

Il percorso della PAC 2023-2027 Scoprilo qui di seguito

Gli obiettivi strategici del CSR e gli interventi di cui si struttura sono stati approvati dal Governo regionale con la deliberazione n. 1116 del 26 settembre 2022 (in visione qui sotto)

Il Piano Strategico Nazionale è stata approvato dalla Commissione Europea il 2 dicembre 2022. Ora, il CSR 23/27 della Valle d’Aosta sarà definitivamente approvato dagli Organi regionali.

Consulta qui la bozza del CSR

Il CSR è operativo dal 1° gennaio 2023. I primi bandi aperti hanno riguardato la campagna 2023 degli interventi SRB 01 Sostegno alle zone con svantaggi naturali di montagna, SRC 01 Pagamento compensativo per le zone agricole Natura 2000 e SRA30 Pagamento per il miglioramento del benessere degli animali.

Cosa offre

Gli interventi di sviluppo rurale che saranno attivati in Valle d’Aosta, contenuti nel CSR, sono 27.
Li trovate qui, con una scheda esplicativa per ognuno.

Gli interventi sono stati costruiti in base alle esigenze emerse e attraverso il coinvolgimento del partenariato, anche nell’ottica di dare continuità alle misure di sviluppo rurale della programmazione 2014/22.

Il Programma di sviluppo rurale 2014/2022

Cos’è

Il PSR è lo strumento di programmazione comunitaria a sostegno dei settori agricolo e forestale attuato in Valle d’Aosta nel periodo dal 2014 al 2020 e poi esteso fino al 2022. Le risorse messe a disposizione per i 9 anni sono state pari a 176,82 milioni di euro. A questa dotazione, è stata aggiunta la quota NextGenerationEU di 5,4 milioni di euro, interamente finanziata dall’Europa sempre attraverso il fondo FEASR.

Cosa offre

Il PSR si compone di 13 misure, declinate in interventi, suddivise in misure a investimento o strutturali, misure a superficie e per il benessere animale e l’approccio Leader a favore dello sviluppo locale. Misure e interventi rappresentano le tipologie di sostegno offerte dal Programma e vengono attivati attraverso la pubblicazione di bandi, ai quali possono accedere gli imprenditori agricoli e forestali interessati.
Gli aiuti previsti dal PSR 14/20 saranno erogati fino alla scadenza del 31 dicembre 2025.

Ti potrebbe interessare

Appuntamenti

Tutti gli appuntamenti

Storie di progetto

Dal GAL un sostegno allo sviluppo del territorio

Focus su due dei progetti finanziati dal GAL: la riqualificazione del vecchio municipio di Nus e la creazione di un’attività ricettiva in una piccola frazione di Hône

Scopri il progetto

I fondi europei per un’agricoltura sostenibile

Gli aiuti alle aziende mirano anche a sostenere il loro ruolo nella cura dell’ambiente e nella salvaguardia del territorio

Scopri il progetto

I fondi del Programma di sviluppo rurale a supporto delle aziende agricole

Elisangela, Marco e Dorothy raccontano come hanno avviato e rinnovato la loro attività con il contributo dei fondi europei.

Scopri il progetto

Samtag Märt: il mercato del sabato

Sette aziende della valle del Lys fanno squadra per promuovere i loro prodotti, creare momenti d’incontro e formazione e condividere con i clienti i valori della genuinità del cibo.

Scopri il progetto

Due giovani puntano sull’agricoltura per il loro futuro

Elodie Viérin e il fratello Michel decidono di riprendere e rinnovare l’azienda frutticola di famiglia, a Gressan. Grazie agli aiuti del Programma di sviluppo rurale destinati ai giovani agricoltori, possono realizzare nuovi locali e un moderno punto vendita, che fanno ora dell’azienda una realtà competitiva e al passo con i tempi.

Scopri il progetto
Scopri altre storie